Jeepsafari nel Ladakh Centrale, nella valle di Nubra e nel Rupshu/Changthang

  prossimo viaggio       leggi consigli       foto          racconti

 

    

i kyang,asinelli selvatici dell'altopiano

Un viaggio percorso interamente in jeep,  alla scoperta di tanti differenti aspetti di questa stupenda regione.

Si inizia con alcuni giorni di visita del Ladakh centrale, nei dintorni di Leh e nella valle di Sham, fino a Lamayuru. Questa zona  è la più fertile; vi si trovano il maggior numero di villaggi e i  principali monasteri buddisti, ricchi di tesori  artistici, testimonianze di come originariamente doveva essere il Tibet.  Per citare solo qualche esempio, ad Alchi si possono ammirare meravigliosi dipinti e sculture dell'11/12 secolo, opera di artigiani Kashmiri. Il monastero di  Hemis, famoso per il festival di danze annuali, conserva dipinti di altissima qualita' artistica. I palazzi di Shey , Stok e Basgo sono testimonianze della vita della famiglia reale in Ladakh. Ridzong riserva fortissime emozioni quando si sbuca dalla valle e ci si trova davanti questo monastero situato giusto sotto la montagna.

Ovunque s’incontrano stupe sparse nel paesaggio, mulini di preghiere grandi e piccoli, bandierine di preghiere che sventolano sulle case e sui monasteri, sui passi e sui fiumi.

 

Attraversato il passo del Kardungla (4350m) da dove si vedono le cime della catena del Karakorum, si scende nella valle di Nubra, straordinaria dal punto di vista paesaggistico, dove lo sguardo spazia nell’infinito, in un ambiente allo stesso tempo dolce e imponente, tra dune di sabbia e alte montagne .

 

Infine si va alla scoperta dell’altopiano del Rupshu/Changthang, terra di nomadi e di laghi, solo più pascoli e monti brulli e aridi, ma che nel loro essere così spogli esprimono tutta la forza della natura e la gioia di vivere di chi di questi luoghi ha fatto la sua dimora. Si visitano due laghi: il Tsokar, lago salino di una bellezza selvaggia , e il lago Tsomoriri, una grande distesa azzurra circondata dai monti incappucciati di neve.

|India|   |home|

(foto giancarlo radice)

dune a Nubra

valle di Nubra

nomadi nella loro tenda

un vero 'changpa'